Feed RSS

PiazzettaVergani.org è un blog curato dal Gruppo Cronisti Lombardi e intende da un lato essere un tributo al collega Guido Vergani scomparso nel 2005 e dall'altro un momento di confronto su temi politici, sociali ed economici.

LA POSIZIONE DELL’UNCI SULLA CARTA DI ROMA

(23 aprile 2008) Il Consiglio Nazionale della Fnsi ha approvato la “Carta di Roma”. La posizione dell’Unione Nazionale Cronisti è stata illustrata ai colleghi dal presidente Guido Columba con una lettera di cui riportiamo il testo.

“Cari Colleghi, nella giornata di ieri il Consiglio Nazionale della Fnsi, con 4 astensioni, ha approvato la “Carta di Roma”, che reca il sottotitolo di “Protocollo deontologico concernente richiedenti asilo, rifugiati, vittime della tratta e migranti”.
L’identico testo verrà presto discusso dal Consiglio Nazionale dell’Ordine. Quando sarà approvato, la Carta verrà presentata formalmente.
La Carta è nata su pressioni del Commissariato dell’Onu all’indomani del giallo di Erba nel quale l’informazione mostrò qualche sbandata. La sua definizione si è protratta per oltre un anno. Il testo “invita” i giornalisti a “osservare la massima attenzione nel trattamento delle informazioni”, annuncia attività di formazione e seminari di studio, costituisce un Osservatorio sull’evoluzione del modo di fare informazione.
Nel comitato scientifico costituito dalla Fnsi, e poi ieri nel Cn della Federazione, l’Unci ha sostenuto che la professione giornalistica è regolamentata dall’art 21 della Costituzione, dalla legge costitutiva dell’Ordine e dalla legislazione civile e penale. Non vi è quindi motivo per ulteriori testi che tendono tutti, inevitabilmente, a limitare libertà e autonomia del giornalista, e rischiano di fornire armi contro i cronisti nei ricorsi alla magistratura civile e penale. Ho esplicitamente affermato che, in questo senso, l’azione dell’Unci è stata, e sarà nell’Osservatorio, quella di perseguire la “riduzione del danno”, che c’è in buona parte già stata poiché il testo portato all’approvazione del Cn è molto differente, in meglio, da quello sul quale si è discusso per mesi.”

Invia un commento